Cocktail

Irish Espresso Martini

La nostra interpretazione di un vero classico: dobbiamo ammetterlo, non ci stanchiamo mai di ripensare i grandi cocktail che hanno fatto la storia a nostro piacimento. E allora ti presentiamo il cocktail perfetto per chi apprezza particolarmente il corpo delle stout: Irish Espresso Martini cocktail.

Cosa ti serve

Ingredienti

  • 40 ml di Espresso
  • Cubetti di ghiaccio
  • 45 ml di Jameson Stout Edition
  • 15 ml di Kahlúa
  • Noce moscata
  • 10 ml di Sciroppo di zucchero
  • 1⅓ Parti Espresso
  • Cubetti di ghiaccio
  • 1½ Parti Jameson Stout Edition
  • ½ Parte Kahlúa
  • Noce moscata
  • ⅓ Parte Sciroppo di zucchero
Dettagliato

Procedimento

  1. Aggiungere tutti gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio e agitare.
  2. Filtrare in un coppa ghiacciata.
  3. Irish Espresso Martini: guarnire con una grattugiata di noce moscata.
  4. Caffè: se non c’è l’espresso, non devi rinunciare al tuo Caffè Martini cocktail! Si può sperimentare liberamente con altri tipi di caffè. Potrebbe essere necessario aumentare leggermente la quantità se si utilizza un caffè meno intenso, come il caffè filtro.

Informazioni su questo cocktail

Da dove cominciare con il nostro Espresso Martini cocktail… Questo capolavoro di menta e latte è una collaborazione perfetta con le note di marzapane e cioccolato della Jameson Stout Edition. Una dolce delizia autunnale, apprezzatissima da mio padre “Pete”. Una rivisitazione con whiskey irlandese della classica ricetta dell’espresso martini. Il perfetto cocktail con martini, whiskey e caffè per chi apprezza particolarmente il corpo delle stout.

L’occhio vuole la sua parte

Ma quanto ci stuzzica essere eleganti? Non basta parlare di Espresso Martini, ricetta e caratteristiche, dobbiamo anche raccontarti di come ci piace presentare i nostri cocktail. E allora non puoi rinunciare alla più classica delle presentazioni dell’Espresso Martini cocktail: tre chicchi di caffè in cima alla coppa ricolma di drink, a cui noi aggiungiamo pure una grattugiata di noce moscata. Sì, questa volta abbiamo voluto esagerare.