Cocktail

Honey Julep

Scopri la nostra versione del classico Mint julep. Jameson Black Barrel, miele e menta: tre semplici ingredienti per un drink gustoso.

Cosa ti serve

Ingredienti

  • 20 ml di Sciroppo di miele
  • Cubetti di ghiaccio
  • 50 ml di Jameson Black Barrel
  • 10 Foglie di Menta
  • ⅔ Parte Sciroppo di miele
  • Cubetti di ghiaccio
  • 1⅔ Parti Jameson Black Barrel
  • 10 Foglie di Menta
Dettagliato

Procedimento

  1. Premere e arrotolare delicatamente le foglie di menta in una tazza Julep.
  2. Riempire il bicchiere a metà con ghiaccio tritato, quindi versare lo sciroppo e il Jameson Black Barrel.
  3. Mescolare fino a raffreddare la tazza all’esterno.
  4. Completare con altro ghiaccio tritato in modo da formare una cupola ghiacciata e guarnire con un rametto di menta e, se si desidera, qualche goccia di bitter.
  5. Preparare lo sciroppo: in una casseruola di medie dimensioni, mescolare miele e acqua, scaldare a fuoco medio finché il miele non si scioglie. Aumentare leggermente il calore, quindi cuocere a fuoco lento per 5 minuti, mescolando di tanto in tanto. Far raffreddare lo sciroppo in frigorifero per circa 2 ore.

Informazioni su questo cocktail

Ecco una guida semplice e rapida per creare un Mint julep, uno dei cocktail più apprezzati al mondo. Prima delle istruzioni, gli amanti del Mint julep gradiranno qualche cenno storico su questo grande classico globale. La parola “julep” deriva dal persiano “gulab”, così come dalla parola araba “julab”, che significano “acqua di rose”, una bevanda dal profumo delicato e rinfrescante. Nel Mediterraneo, la menta ha soppiantato i petali di rosa portando al successo questa bibita. Sebbene venisse inizialmente prescritto come farmaco contro il mal di pancia, il Mint julep viene citato in stampa per la prima volta nel 1803 dal viaggiatore britannico John Davis che riporta di averlo bevuto in una piantagione della Virginia. Davis lo descrive come un liquore nel quale sono imbevuti rametti di menta, che gli abitanti sorseggiano la mattina. Nel diciannovesimo secolo, gli americani gradivano sia i drink julep a base di bourbon, che quelli a base di gin, ottenuti dal ginepro. La nuova variante iniziò a diffondersi negli Stati Uniti nel 1850: si dice che fu in quel periodo che il senatore del Kentucky Henry Clay lo rese famoso a Washington, al Round Robin Bar, all’interno del noto Willard Hotel dove risiedeva quando era in città. Qualche anno dopo, nel 1862, Jerry Thomas include cinque ricette di julep alla menta nel suo “Bar-Tenders Guide: How to Mix Drinks or The Bon-Vivants Companion”. Il legame con il Kentucky Derby risale invece al 1938, quando venne dichiarato drink ufficiale dell’evento sportivo. Non è possibile risalire alle ragioni della scelta, ma andò così. Ogni anno, nei due giorni di gara, baristi e personale di servizio consegnano circa 120.000 julep.